Congresso +Europa, Cappato: "Per un fisco ed economia ecologici"

Milano, 25 gen.
(askanews) - È cominciato a Milano il primo congresso di +Europa, che da lista alle ultime politiche si dà ora la struttura e la forma di un partito.
In campo ci sono il radicale Marco Cappato, il coordinatore uscente e già deputato Pdl nonchè sottosegretario nei governi Pd Benedetto Della Vedova, il deputato Alessandro Fusacchia, già collaboratore di Emma Bonino.
Marco Cappato: "Bisogna spiegare a cosa serve l Europa.
Il riscaldamento globale distruggerà le prospettive di salute e di vita delle persone, dalla scienza e dalla ricerca scientifica dipendono la qualità della mostra vita.
Sono temi che non si fermano alle frontiere nazionali ma per cui serve un Europa democratica, federale, ecologista, come deve essere +Europa, e aggregare tutte le forze che ritengono queste delle priorità e che sanno che gli stati nazionali da soli sono impotenti a governare le grandi questioni del nostro tempo".
Alle Europee con i Verdi e non con Calenda? "Con chi ci sta su degli obiettivi concreti che non sono quelli di tenere insieme delle burocrazie partitiche o politiche o di salvare la vecchia classe dirigente che ha delle colpe per dove siamo arrivati.
Bisogna attivare la cittadinanza europea per dire meno tasse sul lavoro ma tassiamo invece il consumo delle risorse ambientali e le emissioni inquinanti".
Le polemiche sulle tessere? "Sempre bene che ci sia entusiasmo.
Un partito è uno strumento e spero sia per tutti uno strumento per creare nuove libertà".

Leggi tutto l'articolo