Consegnati I Collari d'Oro ai campioni azzurri

Una sfilata d’oro.
Dell’Italia che vince e che proietta l’immagine dell’eccellenza tricolore nel mondo.
Erano in tanti, presente, passato e anche futuro, lo sport declinato attraverso un unico denominatore: la vittoria.
C’erano anche Abdon Pamich, Gelindo Bordin, Sara Simeoni, Maurizio Damilano, Alessandro Andrei, Gabriella Dorio e Alberto Cova questa a Roma, nella Sala delle Armi del Foro Italico, per la cerimonia di consegna delle più alte onorificenze sportive: Collari d’Oro, Stella al Merito Sportivo e Palma d’Oro al merito tecnico.
Campioni di tutte le età e di tutte le epoche, i fuoriclasse iridati del 2015 e gli olimpionici azzurri, dal 1948 al 1994, in una carrellata emozionante di ricordi e trionfi, alla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi.
All’evento, aperto dal saluto del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, hanno partecipato anche il Segretario Generale, Roberto Fabbricini, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, il presidente della FIDAL Alfio Giomi oltre ai membri di Giunta CONI Valentina Turisini e Fiona May e a una significativa rappresentanza di Presidenti Federali e dei vari organismi del mondo sportivo.
Una cornice d’eccezione per tributare il meritato riconoscimento a tutti gli olimpionici viventi che non avevano mai ricevuto l’onorificenza istituita nel 1995.
Nell’ambito della stessa cerimonia – trasmessa in diretta su Rai2 e RaiSport 1, è stata ricordate anche - con un video - la campionessa della marcia Anna Rita Sidoti, mancata prematuramente nel maggio scorso.
Insigniti con le Stelle d’Oro al merito sportivo anche uomini di sport e società che si sono particolarmente distinti nel corso della loro carriera e della loro storia.
Il riconoscimento è andato a Giorgio Armani, Gianni Letta e Massimo Moratti.
Speciali anche i momenti riservati al lancio di Roma 2024, con il Presidente del Comitato Promotore, Luca di Montezemolo, il Coordinatore Generale, Diana Bianchedi, e il Commissario Straordinario della Capitale, Francesco Paolo Tronca e le premiazioni degli olimpionici e i campioni d’oro paralimpici del passato.
(da comunicato stampa CONI)

Leggi tutto l'articolo