Conto Arancio: imposta di bollo anche sul conto deposito Ing Direct. Le opinioni su cosa conviene fare: chiudere, tenere, cambiare o aprirlo?

Anche Ing Direct ha deciso di non farsi più carico dell'imposta di bollo sui conti di deposito e di addebitarla ai propri correntisti a partire dal 31 dicembre 2012.Per carità non è una sorpresa, è da un po' che ce l'aspettavamo perchè in questi tempi di profonda crisi delle banche (e non solo) farsi carico dell'imposta di bollo di ciascun cliente può divenire un onere alla lunga insostenibile.Dunque era nella logica delle cose e Ing Direct si è adeguata come del resto hanno fatto la maggior parte dei conti di deposito (ma non proprio di tutti).Ricordiamo che l'imposta di bollo sui conti di deposito era stata introdotta dal ministro Tremonti nella manovra estiva del 2011 e poi successivamente modificata dal decreto "salva Italia" del ministro Monti.Imposta di bollo 2012Per il 2012 ciascun cliente del conto di deposito dovrà pagare da un'imposta minima di 34,20 euro a una massima di 1.200,00 euro.Il prelievo è proporzionale al capitale depositato secondo il seguente schema:- da 0 a 34.200 euro, imposta di bollo fissa di 34,20 euro- da 34.200 a 1.200.000 euro, imposta di bollo pari allo 0,1% dell'ammontare del conto- oltre 1.200.000 euro, imposta di bollo fissa di 1.200,00 euroImposta di bollo 2013Dal 2013 di dovrà pagare un'imposta da 34,20 euro in su senza un tetto massimo.Il prelievo è proporzionale al capitale depositato secondo il seguente schema:- da 0 a 22.800 euro, imposta di bollo fissa di 34,20 euro- oltre 22.800 euro, imposta di bollo pari allo 0,15% dell'ammontare del contoCome non pagare l'imposta di bolloEsistono due modi per non pagare l'imposta di bollo del conto Arancio:- Aderire alla promozione offerta da Ing Direct aprendo il Conto Corrente Arancio e versando o lo stipendio o la pensione o mantenendo in giacenza sul conto corrente almeno 5.000 euro- Chiudere il conto arancio entro 60 giorni dalla comunicazione di Ing Direct relativa all'introduzione del bollo.Conviene mantenere Conto Arancio?La nostra opinione è che vale la pena farsi due conti in tasca.
Innanzitutto la convenienza dipende dall'ammontare depositato sul conto:- da 0 a 5.000 euro, conviene metterci una riga sopra e chiudere il conto- da 5.000 a 20.000 euro, il rendimento è molto basso.
Dal punto di vista economico sarebbe meglio chiudere il rapporto e spostare la liquidità su un altro conto di deposito con interessi più alti o che non faccia pagare l'imposta di bollo (qualcuno c'è ancora).
Ma se ti trovi bene con Ing Direct o per te è un conto comodo per altri motivi allora può avere un senso tenerlo aperto- oltre i 20.000 [...]

Leggi tutto l'articolo