Cornetti ripieni al cioccolato con esubero di lievito madre

Finalmente dopo quasi nove giorni, mi sono riappropriata della mia adorata cucina.
Ho potuto ricominciare ad impastare, cucinare, creare come piace a me.
Il lievito madre che mi è stato donato dalla mia amica Antonella, mi ha aspettato con pazienza nel frigo ed ora chi mi ferma più...
Questi cornetti sono fatti con la parte di lievito che non viene rinfrescata, ma che appunto si può utilizzare per molteplici preparazioni.
Come tutte le ricette realizzate con la pasta madre, anche questa mi ha dato molta soddisfazione.
La mia famiglia è stata svegliata proprio dal profumo dei cornetti che erano in cottura.
INGREDIENTI per 12 cornetti 150 gr.
di farina di forza o manitoba 100 gr.
di farina 00 110 gr.
di pasta madre non rinfrescata 100 gr.
di latte tiepido 80 gr.
di zucchero a velo 60 gr.
di burro 2 tuorli d'uovo 1 pizzico di vaniglia 1 pizzico di sale PER FARCIRE gocce di cioccolato q.b.
PER DECORARE granella di zucchero q.b.
ESECUZIONE  Nel tardo pomeriggio, ho tirato fuori dal frigo il mio lievito circa un'ora prima dell'uso, in modo da farlo tornare a temperatura ambiente.
Successivamente ho scaldato un po' nel microonde il latte e vi ho sciolto il burro morbido e lo zucchero.
Ho battuto leggermente i tuorli e li ho uniti al composto di latte.
Ho messo nella planetaria il composto liquido e aggiunto la vaniglia.
Ho unito la pasta madre spezzettata e la farina.
Ho impastato con il gancio fino a quando il tutto si è ben amalgamato.
Per ultimo ho aggiunto il sale.
Ho fatto un panetto e ho lasciato lievitare coperto da pellicola per un paio di ore (non crescerà molto, è così che dev'essere).
Trascorso il tempo di riposo, ho ripreso l'impasto e l'ho steso in una sfoglia rotonda alta mezzo centimetro e con un coltello ben affilato, ho tagliato 12 spicchi.
Alla base dei triangoli ottenuti, ho messo una manciata di gocce di cioccolato e ho arrotolato formando i cornetti.
Li ho messi poi su una teglia ricoperta da carta forno, spennellati con del burro fuso e coperti con pellicola da cucina.
Ho lasciato lievitare tutta la notte nel forno spento con la lucina accesa.
Alle 6.30 del mattino successivo, i cornetti erano ben lievitati e pronti per la cottura.
Li ho spennellati con del latte e cosparsi di zucchero in granella.
Ho preriscaldato il forno in funzione statica a 170 gradi e ho infornato per circa 20 minuti.
Vi lascio immaginare il profumo inebriante che si è diffuso per tutta la casa.
Li rifarò al più presto.
Provateli anche voi, magari con un buon caffè! Al prossimo pasticcio, Paola e le torte        

Leggi tutto l'articolo