Corriere Bologna, due pagine sull'aeroporto

Scoop o reale trattazione di un problema che non va ricercato nell'aspetto dell'alta velocità.
Ma bensì una questione che Firenze soffre da tempo, diciamo non da anni, ma da decenni.
Abbastanza sobria la trattazione fatta da parte della redazione bolognese del Corriere sull'argomento.
Sono stati ascoltati alcuni personaggi che per varie ragioni abitano a Bologna elavorano a Firenze o viceversa, anche se centrano poco con l'argomento.
Bologna con l'alta velocità sta solo ampliando il suo raggio di azion, grazie a quello che gli viene dato da nuovi metodi di trasporto, più efficienti del passato, dove l'aeroporto non ha parola in capitolo come investimenti o partecipazione, quindi interessi diretti, ma solo ne ha benefici indiretti.
Forse la cosa dovrebbe ssere ricercata nell'incapacità di chi nell'ambito toscano ha gestito l'ambito trasporti nel territorio a partire da quando sfumò l'opportunità S.Giorgio a Colonica, ponendo definitivamente fine per Firenze nell'avere un aeroporto degno per l'appeal che nel mondo ha la città.
     

Leggi tutto l'articolo