Cos'è la paura?

Cos'è la paura?
La paura è un pensiero.
La paura esiste soltanto dove c'è un pensiero abbastanza caricato di energia da permettergli di esistere all'interno di un sistema corporeo umano.
L'uomo, per sua origine divina, è infinito. E' destinato a un divenire perpetuo. E' destinato al cambiamento che è l'unica cosa immutabile dopo la Sorgente. Quando si identifica in un pensiero si chiude in una scatola, smette di creare, ed essendo infinito per sua origine, incomincia ad avere paura di essere finito, cioè di avere una fine e un inizio. Una nascita e una morte definitiva. Ma ovviamente è solo apparente questa convinzione. La paura è apparente. E' attaccata all'apparenza. E' un pensiero, appunto. Ed è essendo un pensiero è limitato per definizione. L'uomo si limita identificandosi in qualunque pensiero sia esso ''positivo'' o ''negativo''.
Quando l'uomo si identifica in un pensiero, semplicemente dà fiducia al pensiero, lo carica emotivamente di energia, lo cristallizza nel corpo dedican...

Leggi tutto l'articolo