Cosa Vedere a Patrasso

Città maggiore del Peloponneso e terza città per grandezza della Grecia, Patrasso attrae principalmente i turisti per il suo porto, che permette l'accesso ad altre zone.
Risulta essere il secondo porto dopo il dopo il Pireo, con collegamenti per l'Italia e diverse isole ioniche, come anche linee ferroviarie per Atene e autobus verso molte zone della Grecia.
Se decidi di trascorrere una notte a Patrasso, trovi molti hotel e altrettanti divertimenti per tenerti occupato per un po' di ore.
Il centro è Plateia Psila Alonia, dove caffè ambulanti ti invitano a sederti e ad assistere alla rappresentazione della vita quotidiana per le strade.
Al confine a sud con il mare trovi la grande chiesa moderna in stile bizantino di Agios Andreas (Sant'Andrea).
La chiesa venne costruita nel 1979 nel punto in cui il santo subì il martirio.
Ti sorprenderà trovare all'interno di essa la testa del santo, riportata a Patrasso da Roma nel 1964.
La zona più attraente di Patrasso è la parte alta, intorno alle pendici dell'antica acropoli dove si trova oggi il castello.
Principalmente di epoca bizantina ha subito aggiunte consecutive nel corso degli anni.
Dal castello puoi ammirare, a nord il golfo di Corinto, a sud le montagne del Peloponneso e attraverso il Mar Ionio, le isole di Zante e Cefalonia.
Recandoti pochi isolati a sud dal castello, trovi l'Odeon Romano (teatro), che è stato restaurato e che oggi viene utilizzato per moderne rappresentazioni.

Leggi tutto l'articolo