Cosa ci diceva il fatto che il Signore Gesù non osservava il sabato?

 
Una mattina presto, mentre stavo praticando le mie devozioni spirituali, lessi nella Bibbia quanto segue: “In quel tempo Gesù passò in giorno di sabato per i seminati; e i suoi discepoli ebbero fame e presero a svellere delle spighe ed a mangiare. E i Farisei, veduto ciò, gli dissero: Ecco, i tuoi discepoli fanno quel che non è lecito di fare in giorno di sabato. Ma egli disse loro: […] Or io vi dico che v’è qui qualcosa di più grande del tempio. E se sapeste che cosa significhi: Voglio misericordia e non sacrifizio, voi non avreste condannato gl’innocenti; perché il Figliuol dell’uomo è signore del sabato” (Matteo 12:1–3, 6–8). Dopo aver letto questo passo, mi immersi in profondi pensieri: “Nell’Età della Legge, Jahvè ordinò al popolo di osservare il giorno dello Shabbat. In tale giorno, bisognava cessare ogni attività; se il popolo non avesse adempiuto a questo ordine, ciò avrebbe costituito un peccato, e i trasgressori ne avrebbero dovuto affrontare le conseguenze. Quando il Si...

Leggi tutto l'articolo