Cosa hanno scritto sull'incontro di ieri a Genova

In Liguria : Ultime notizieCarovana Antimafiaarticolo del 2005-10-13 20:36:08 scritto da ccalabro_____________________________ ___________Oggi si è tenuto un convegno alla Casa della Legalità di GenovaAspettando la Carovana Antimafia, per parlare della presenza e delleattività delle organizzazioni mafiose a Genova ed in Liguria, conElisabetta Baldi Caponnetto, Salvatore Calleri, l'Avv.
Alfredo Galasso eEttore Lomaglio Silvestri, alla Casa della Legalità di Genova, in ViaSergio Piombelli 15, in mattinata con le scuole e nel pomeriggio con lacittadinanza.La Carovana Antimafia non potrebbe infatti limtarsi a parlare dellapresenza e del contrasto alle mafie del sud Italia, tralasciando quelleradicatesi ed operanti nella nostra città.Si è parlato della presenza di Cosa Nostra, dell'ndrangheta, dellacamorra e delle mafie 'straniere' come quelle albanese, marsigliere,nigeriana, russa e cinese, legata alla Triade.Si è parlato dei lori campi di azione: traffico e spaccio di droga,gioco d'azzardo e scommesse clandestine, pizzo e usura, sfruttamentodella prostituzione, immigrazione clandestina, riciclaggio del denarosporco ed infiltrazione nell'ecomonia 'legale' con società e/o negozi dicomodo o con condizionamenti delle attività esistenti, sino ad arrivareadinserirsi nel mondo degli appalti, nei settori dell'edilizia, delrisanamento ambientale e della gestione del ciclo dei rifiuti.Sottolineando che, fortunatamente, la nostra regione non ha ancora uncontrollo del territorio ed una 'potenza armata' pari a quelle dellemafie nelle regioni meridionali, si è ribadita la necessità distroncare, prima che sia troppo tardi, le mafie che trovano nelsilenzio, in coloro che ignorano o negano la loro presenza ed attività,nella scelta di convivenza (se non quando di connivenza), l'alimentonaturale.Per questo nuovamente ribadita è la necessità centrale, con quella dicollaborazione (osservazione e denuncia) con le autorità competenti epreparate come la Magistratura antimafia della nostra Procura, diparlare, come ci ha insegnato il padre del pool antimafia, AntoninoCaponnetto, di "rispetto" quale fondamento della legalità e dellagiustizia sociale, del bisogno essenziale di promuovere la cultura dellalegalità, dei diritti e doveri uguali per tutti, contro la cultura dellaprepotenza, contro la cultura ed il modello mafioso.Dopo una telefondata di nonna Betta con il neo Procuratore NazionaleAntimafia, Pietro Grasso, è stato annunciato che una delle prime visitedel Procuratore, una volta entrato nelle sue funzioni, intorno a [...]

Leggi tutto l'articolo