Cose del Terzo Mondo!

Solitamente se inserisco articoli di news privilegio quelli simpatici e spiritosi (visto che la cronaca che va per la maggiore è la cronaca nera, e tutto quello che vediamo nei TG è ripetitivo e spesso fuorviante...in pratica la cronaca è romanzata e spesso i giornalisti "suppongono" troppo e informano poco!!!...e questo l'ho già detto nel posto "Io odio il giornalismo").
Oggi ho trovato un articolo su Virgilio che ho trovato interessante e diverso, perchè pone un problema piuttosto semplice, ma allo stesso tempo ignorato: il mondo del giornalismo parla di ciò che fa audience senza preoccuparsi di nient'altro, ignorando cose molto importanti, e dimenticando che spesso fare un po' di sensibilizzazione nel pubblico è fondamentale.
Si parla di fame nel mondo, terzo mondo, malattie che per noi sono un triste e lontano ricordo, ma che in molte zone del globo sono purtroppo ancora la causa principale di morte, e a puntare i riflettori su ciò sono i Medici Senza Frontiere, eroi dei giorni nostri che pochi però ammirano e stimano.
Medici Senza Frontiere presenta la "top ten dei negletti" Le crisi umanitarie mietono vittime ma sempre meno attenzioni: nei tg italiani del 2007 solo l'8% delle notizie Si parla di fame nel mondo in occasione degli l'appelli del Pontefice; di Darfur se c'è George Clooney; di tubercolosi se un americano, che ha contratto la malattia fa occasionalmente scalo a Roma; di Sri Lanka quando viene ferito l'ambasciatore italiano; di Colombia se una cittadina francese, rapita dai guerriglieri, è in pericolo di vita...
Sono le crisi umanitarie dimenticate dai media del mondo, illustrate nel rapporto annuale di Medici Senza Frontiere, presentato in questi giorni a Roma.
Il dossier contiene la "top ten dei negletti" e un’analisi realizzata in collaborazione con l’Osservatorio di Pavia sullo spazio dedicato al dramma di popolazioni, dai principali telegiornali della televisione generalista in Italia.
Somalia, Zimbabwe, tubercolosi, malnutrizione infantile, Sri Lanka, Repubblica Democratica del Congo, Colombia, Myanmar, Repubblica Centrafricana e Cecenia sono i dieci drammatici contesti più ignorati dai media, secondo Msf.
In Italia, l’analisi delle principali edizioni (diurna e serale) dei telegiornali RAI e Mediaset, realizzata dai ricercatori di Pavia dal 1° gennaio al 31 dicembre 2007, mostra, innanzitutto, un calo delle notizie sulle crisi umanitarie, che passano dal 10% del totale delle notizie (dato 2006) all’8% nello scorso anno (6426 notizie su un totale di 83200) .
«È spesso difficile [...]

Leggi tutto l'articolo