Cosenza-Casertana 1-2

    Il Cosenza riabbraccia il proprio pubblico dopo le due sconfitte rimediate in trasferta contro la Juve Stabia e il Taranto in Coppa Italia.
Nelle ultime uscite gli undici di mister Roselli, hanno accusato un'inattesa battuta d'arresto.
Il bilancio delle ultime cinque giornate, è di 3 vittorie e 2 sconfitte, che diventano tre se consideriamo l'eliminazione dalla Coppa Italia di Lega Pro subita mercoledì contro il Taranto.
In settimana mister Roselli ha fatto il punto sul momento negativo dei lupi: "Il Cosenza è in un momento psicologico difficile.
Abbimo perso due partite ma siamo comunque tranquilli.
Sarà sicuramente molto complesso trovare giocatori pronti a scendere in campo coi 90' nelle gambe".
Per la dodicesima giornata di campionato, il Cosenza affronta davanti ai supporters rossoblu, la Casertana di mister Tedesco, che nelle ultime cinque giornate, ha ottenuto 3 pareggi e 2 sconfitte.
Contro i Campani però, arriva un'altra doccia fredda per i lupi rossoblu.
Dopo il vantaggio iniziale di Caccetta, il Cosenza è stato raggiunto e superato nel finale dagli undici di mister Tedesco.
  Nel primo tempo il Cosenza parte subito forte alla ricerca del gol.
Rete che arriva dopo 11' di gioco con Statella ma il direttore di gara annulla per fuorigioco.
Passano i minuti è il Cosenza diventa padrone del campo.
L' occasioni più nitida da rete, capita al 33' sui piedi di Filippini, che ben servito in area da Baclet, batte di poco sopra la traversa.
Sul finire del primo tempo, ancora il Cosenza vicino al gol del vantaggio con un traversone in area avversaria, ma Ranieri e Mungo non riescono a battere a rete il gol del vantaggio.
  Secondo tempo con gli equilibri ristabiliti in campo.
Dopo appena 2' dalla ripresa, il Cosenza potrebbe portarsi in vantaggio con Mungo, ma il terzino dei rossoblu non conclude di prima intenzione, e il portiere Ginestra riesce a salvare la propria porta.
Risponde la Casertana al 51' con Carlini che dalla distanza impegna Perina che respinge in angolo.
Cosenza più volte vicino al gol.
Arriva al 71' il gol che fa esultare il Marulla.
Sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Criaco, Statella salta più in alto di tutti e mette la palla in fondo alla rete.
La casertana accusa il colpo, e al 78' rischia di capitolare con Gambino che vede infrangersi sui guantoni di Ginestra la conclusione a rete.
Il Cosenza sembra controllare il pallino del gioco, ma nel finale una doccia fredda gela gli spalti del San Vito - Marulla.
All' 83' di gioco una punizione magistrale di Ramos Battuta sotto [...]

Leggi tutto l'articolo