Covate di piccione? Anche un problema di coscienza ..

 
C'è un po' di ironia in questo articolo con la chiusa finale del prendere a cannonate di gas i "poveri" piccioni. Tuttavia è una storia vera, è in arrivo il secondo uovo, il nido prontamente è stato ricostruito sotto gli occhi attoniti di una signora ottantenne che al momento ne conserva il primo.
 
   L'impellenza primaverile di nidiare dei piccioni in contesti urbani può creare molti disagi a chi possiede un balcone fiorito. Un angoletto al riparo dove i piccioni non risparmieranno le vostre piante, nonostante le vostre strenui difese con i bastoncini detrattori. E dove, nella fretta della riproduzione, insisteranno per fare il nido, scompigliando vasi e sottovasi di guano e materiali approvvigionati per la cova. Se compare un uovo sappiate che con molta probabilità ne arriverà un altro, e lo sporco che arrecheranno, con i piccoli, sarà ancora di più.  Inoltre dopo la prima nidiata ne potrebbero seguire altre durante l'anno. Il colmo. L'idea di far scomparire a quel punto l'uovo pe...

Leggi tutto l'articolo