Creare siti internet gratuitamente

Molti mi telefonano e mi chiedono come possono fare per avere un proprio spazio sul web senza spendere soldi.
Da premettere che la necessità di avere visibilità può essere di varia natura, da pubblicizzare il proprio negozio a fare vedere le proprie immagini su internet; ci sono comunque dei modi molto semplici e totalmente gratuiti.
Il blog è probabilmente la soluzione più cercata e scelta, questo  perchè permette di scrivere sia argomenti privati sia all’occasione usare lo stesso blog per fare pubblicità  (esenza troppe pretese)  a un piccolo negozio.
Per realizzare un blog  perfettamente attagliato alle proprie necessità dovete  contattare una società web, e naturalmente pagare la costruzione del blog e lo spazio necessario a una società hosting.
La realizzazione free , invece, ha il vantaggio di non dover pagare nulla, quindi tutto free, ma alcuni svantaggi che esaminerò brevemente.
Una qualsiasi piattaforma gratuita prevede un’ iscizione al proprio  network cui fa capo come www.myspace.com oppure www.myblog.virgilio.it, una volta fatta quest’operazione vi troverete in un pannello di controllo molto ricco di funzioni.
Sarà possibile, tramite un’interfaccia molto amichevole, poter inserire del testo, delle foto, applicazioni importanti come calendari, piccoli giochi, insomma potrete sbizzarrire la vostra fantasia.
Veniamo ai contro, del caso di myspace, la vostra pagina personale si chiamerà www.myspace.com/(il nick che avete scelto), mentre nel caso del myblog, avrete l’effetto contrario: quindi www.(quello che avete scelto).myblog.it.
Oltre a questi piccoli inconvenienti ti titolo, avrete una sola pagina a disposizione, che seppur infinita in lunghezza, non ha un aspetto gradevole se molto lunga.
Che dire valutate voi i pro e i contro e se scegliete la di farvi fare il blog da qualcuno, prendetemi in considerazione cell.
3398993565.
Adesso veniamo al sito internet.
Per creare un sito che non sia un blog, è necessario o affidarsi a delle società che con interfaccia molto amichevole vi consentano di creare da soli le vostre pagine(ma per la pubblicazione richiedono denaro), oppure è  necessario conoscere qualche elemento almeno di html.
Partendo dal presupposto che voi lo conosciate o che smanettando su internet troviate una guida, vi scontrerete su problema su come e dove pubblicarlo.
Esistono 2 modi, uno è a pagamento su una qualsiasi società: aruba, registere molti altri, il modo gratuito è appoggiarsi per esempio a www.altervista.org.
Ci si registra e gratuitamente (dovendo solo [...]

Leggi tutto l'articolo