Credo che inizierò a chiedere scusa a tutti gli immigrati che incontrerò da oggi in poi.

Salvini dice che l’Aquarius è una «crociera» Il ministro dell'Interno ha paragonato a una vacanza il viaggio di 629 persone dall'Africa verso l'Europa attraverso moltissimi pericoli e sofferenze.
Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha definito il viaggio dei migranti sulla nave Aquarius una «crociera», paragonando a una vacanza il viaggio di 629 persone dall’Africa verso l’Europa attraverso moltissimi pericoli e sofferenze, e col concreto rischio di morire annegato o di stenti.
La scelta delle parole in politica non è mai casuale: è anche possibile che abbia scelto il termine conscio del suo significato in senso stretto, ma sa benissimo quello che sta dicendo e sa cosa arriverà a chi lo ascolta.PER QUESTO. L'attuale ministro dell'interno mi suscita un ribrezzo così profondo e intenso che comincio ad averne paura. Posso dirlo o rischio di ritrovarmi la Gestapo in casa? Ecco sì. Poi mi raccomando però, quando qualcuno definisce "vomitevoli" queste cose, tutti sulle barricate a difen...

Leggi tutto l'articolo