Crisi (e petrolio) frenano anche l'economia dei paesi del Golfo

Anche l'economia dei paesi del Golfo è in crisi. Secondo gli ultimi sondaggi condotti da Reuters, il PIL infatti è destinato a procedere con un ritmo meno veloce del previsto. Dovrebbe infatti fermarsi al 2,1% rispetto al 2,5% inizialmente stimato.
Un'economia in frenata
L'inchiesta condotta dal gruppo di 22 esperti di Reuters, evidenzia soprattutto due fattori di grande criticità. Il primo è legato al petrolio, il secondo fattore è invece la crisi dell'economia globale, che sta rallentando un po' ovunque. E' naturale che in questo scenario i Paesi della regione siano finiti sotto pressione. Da qui si arriva alle rilevazioni sul PIL, che in Arabia (il paese più importante del Golfo) soltanto tre mesi fa era visto al 2,5% e addirittura al 3% il prossimo anno. Ora invece la stima è stata tagliata al 2,1% per quest'anno e 2,2% per il prossimo.
L'elemento cruciale attorno a cui ruota tutto - come detto - è il petrolio, vero motore dell'economia di queste zone. Lo scorso anno prezzo di rif...

Leggi tutto l'articolo