Crollo cavalcavia, choc, l'automobilista morto è Claudio Bertini,ex dirigente della Pro Patria Milano

                                                                                               ( Foto ilgiorno.it) Dolore e choc per la morte di Claudio Bertini,  l'automobilista 68enne che ha perso la vita venerdì 28 ottobre nella sua auto schiacciata sotto il cavalcavia crollato della statale 36. E' stato travolto dal cemento ed è spirato all’interno dell’automobile. Bertini era un ex professore di educazione fisica e da anni era diventato dirigente della società sportiva milanese Pro Patria, storica realtà sportiva con un glorioso passato nell’atletica e ora forte vivaio nella pallavolo. Sposato con Augusta e padre di Valeria, di 33 anni,  alle 17,20 stava appunto tornando a casa, a Civate, da Milano.
La sfortunata fatalità è arrivata nell'ultimo giorno di lavoro della settimana, mentre Bertini era sulla strada del ritorno quasi giunto a casa.
Nel 2017 sarebbe arrivata anche la pensione.
"Era una persona davvero a modo - dice di lui il sindaco di Civate,Baldassare Mauri -.
Lo conoscevo bene, aveva sposato una civatese e anche la figlia abita qui da noi.
Dopo l'insegnamento si era impegnato per questa società di Milano.
Lo sport era la sua passione e l'anno prossimo avrebbe raggiunto la definitiva pensione. È assurdo che sia morto così.
Fonte: http://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/claudio-bertini-morto-cavalcavia-1.2636075

Leggi tutto l'articolo