Cronaca: Sa Vida Noa passa a Monte Claro

Nella foto simbolica, la Kolbe messa al tappeto da Sa Vida Noa (a.f.) Lello Campagnola non sa più da che parte voltarsi (o a che Santo votarsi, dipende dai gusti … religiosi) per allestire ogni domenica una formazione che almeno numericamente consenta alla San Massimiliano Kolbe di scendere in campo.
La competitività, poi, è tutta un’altra storia.
Per fortuna oggi, nel confronto interno con Sa Vida Noa (all’andata pareggio per 1 a 1, con molto equilibrio e possibilità di vittoria per entrambe le contendenti) ha potuto contare sul turno di riposo della squadra allievi e ha così schierato nella formazione inziale ben tre giocatori classe 94, Simone Cabua, Enrico Camba e Alessio Sionis, facendo scendere in campo nel secondo tempo anche Valentino Campagnola, altro 94.
Non solo, ma oggi ha fatto il suo esordio, ben comportandosi (anche se a partita ormai segnata) Alessandro Moretti.
Queste sono le note positive di una gara che ha visto la brutta copia della Kolbe del girone d’andata perdere tennisticamente con i quartesi di Sa Vida Noa: 2 a 6.
Troppo più esperta, più tonica e più aggressiva la squadra ospite, decisamente migliore il controllo di palla su un campo in erba sintetica reso scivoloso dalla pioggia, un centrocampo di prim'ordine, probabilmente il migliore collettivo affrontato fin'ora dalla Kolbe.
Insomma, tutto troppo per i giovani, e non solo per i giovani, messi in campo da Campagnola.
C’è il dubbio che all’interno del sodalizio di via Sulcis stia insinuandosi il verme del fallimento per questa avventura in terza categoria, un verme che tra l’altro non risparmi di emettere veleni.  La cronaca Passano i primi 10 minuti senza colpo ferire, poi al 12° si svegliano gli ospiti e Piludu respinge di piede una conclusione di Desogus dalla destra.
Sa Vida Noa si ripete dalla stessa posizione appena tre minuti dopo e questa volta la violenta conclusione di Marcia, destinata probabilmente sul fondo, è deviata involontariamente di testa nella propria porta da Cabua: 0-1.
Sei minuti dopo la Kolbe potrebbe pareggiare: Quartieri scatta bene tra due avversari e riesce a controllare un difficile pallone concludendo sulla traversa.
Lo stesso Quartieri raccoglie la respinta del legno e di testa manda di poco oltre la traversa.
Peccato!!! Sul capovolgimento di fronte Sarritzu giostra poco al di fuori dell’area di rigore a scaglia un fendente di sinistro verso la porta di casa, Piludu è sulla palla … ma all’ultimo momento la sfera gli scivola sotto le mani: 0-2.
Al 38° ancora Sarritzu trova l’angolo [...]

Leggi tutto l'articolo