D'ALEMA ET LE POT AU LAIT

D’ALEMA E LE POT AU LAIT Questo è il periodo delle doppie letture.
Franceschini ha detto che i risultati delle ultime elezioni segnano l’inizio del declino del centrodestra e si è stati costretti a ricercare su internet il video di quelle dichiarazioni per essere sicuri di aver sentito bene.
Ora un articolo di Laura Cesaretti  costringe a fare altrettanto.
Scrive la giornalista che, secondo Mastella, D’Alema cercherebbe di disarcionare Berlusconi (ecco il senso della “scossa”) perché vorrebbe stringere un’alleanza con Pierferdinando Casini per portarlo a Palazzo Chigi.
Avete letto bene: Casini Primo Ministro col sostegno del Pd.
In tempi brevi.
D’Alema infatti avrebbe accettato la candidatura di Bersani a segretario del Pd ma non a quella (futura e possibile) di premier, proprio perché aveva in mente questo schema.
Uno dice: fantasie della notista del “Giornale”.
E invece ecco viene citata Repubblica.
Scrive Massimo Giannini che il risultato pugliese "dimostra che il dialogo con il cen...

Leggi tutto l'articolo