D’Alema apre (con gioia ma fa finta d'essere costretto) a Zingaretti. Ma Calenda detta le condizioni agli scissionisti: “Almeno dicano no all’alleanza coi 5S”

D’Alema ha detto sì: “Bene la lista unitaria del centrosinistra”
“Sì, sono favorevole alla lista unitaria”. Massimo D’Alema dà la benidizione all’idea di un’unica lista di centrosinistra alle prossime Europee. L’ex premier ne ha parlato al suo arrivo all’assemblea nazionale di Mdp-Articolo 1 a Bologna. Quante alle resistenze interne al Pd, D’Alema ha spiegato: “E’ un problema di Zingaretti, non nostro. Zingaretti è segretario del Pd, ha vinto le primarie con un largo margine”.
Anche speranza apre, seppur con riserva, alla proposta del Pd di costruire una unico soggetto unitario del centrosinistra: “Con Zingaretti le distanze si sono sicuramente accorciate, ma ancora permangono. Valuteremo in questi due giorni qual e’ il modo migliore per non disperdere le energie e per provare a tenere insieme la famiglia socialista”.
Che facce di merda si esprimono come se,riprendere il tram PD fosse un piacere che fanno loro al autista Zigaretti, mentre e proprio viceversa,se Zinga non li facevano...

Leggi tutto l'articolo