DECISIONE STORICA E GIUSTA

 E come disse lo chef Vissani:  "Il dado è tratto".
Epocale decisione, finalmente avranno detto in molti, ed escludendo i detrattori più concitati e spregevoli, le donne arabe potranno ottenere la patente di guida.
Festa grande in Arabia Saudita, loro il progresso non lo negano e lo cercano, senza sobbalzi e con calma, ma quando capiscono che è il momento si procede senza problemi.
C'è uno zoccolo duro che insiste a dire che le donne non potrebbero guidare perché dotate di metà cervello rispetto agli uomini, ma Re Salman che governa dal 2015, non è tipo che nega riforme e progresso.
Il regno Wahabita che fa riferimento alla parte più intransigente  sunnita dell'Islam, provvederà a rendere operativa  la disposizione nel giro di poco meno di un anno: c'è da organizzare la parte amministrativa, burocratica i corsi per la scuola guida.
Fino a ieri, una donna pescata alla guida nel paese saudita, era multata e incarcerata.
Una conquista tra le altre avvenute negli ultimi anni, che cond...

Leggi tutto l'articolo