DIMISSIONI!!!

L'altra sera in Consiglio Comunale si è formalmente aperta una crisi politica.
La Lega Nord, per bocca del suo ViceCapogruppo, Antonio Raimondi, persona degna e franca, non le ha mandate a dire al capo della sua Giunta: "Farioli....
non ne hai azzeccata una....
rimpiangiamo i nostri Sindaci..." Preso atto al volo che la propria maggioranza si è sgretolata, il Sindaco ha subito deciso di preannunciare le sue dimissioni.
Ovviamente la mattina dopo, con la Lega che sbugiarda Raimondi e che va a Canossa in delegazione con la cenere sulla testa, tutto è rientrato.
Ma io credo che si possa fare una valutazione sulla gestione Farioli e quelle leghiste che lo hanno preceduto.
Oggi sulla stampa ho dichiarato che siamo in epoca di "Fariolismo".
Epoca di grandi sparate mediatiche, conferenze stampa, paroloni in latino e greco, finte giornate partecipative, scenografie da mille e una notte, grandi risottate con la luganega.
Ma senza nessuna scelta di grande respiro e volta a migliorare il futuro della città e dei suoi abitanti.
Oltre alla totale incuria per l'ambiente e la qualità della vita. Di contro il leghismo post-manipulite in salsa bustocca ha fatto dei danni che le future generazioni dovranno pagare.
Oggi il Comune di Busto ha 65 (sessantacinque) milioni di debito accumulato anche con le scellerate scelte di grandi opere fatte dalla Lega.
Nel 2001 si comprò per oltre 4 milioni di euro l'ex Calzaturificio Borri e ancora non si sa come utilizzarlo.Tra il Fariolismo e il Leghismo c'è l'imbarazzo della scelta.
Al peggio non c'è mai limite. Busto sceglierà la padella o la brace?

Leggi tutto l'articolo