DON PALMIRO PRISUTTO VINCE IL PREMIO NENNI 2015

AUGUSTA - L’arciprete di Augusta, don Palmiro Prisutto,  è risultato vincitore del Premio Nenni 2015 e sarà insignito, il 19 di questo mese, presso la Sala degli Atti Parlamentari del Senato della Repubblica, alla presenza del Presidente Pietro Grassi.
Il premio, giunto alla sua seconda edizione, è destinato a politici, giornalisti ed attivisti che si sono contraddistinti per le loro qualità morali, umane e politiche, per la difesa dei diritti e dell’uguaglianza dei più deboli e per la lotta alle mafie, alla corruzione e la salvaguardia dell’ambiente.
Don Palmiro è stato il candidato maggiormente votato sul sito della Fondazione, in rete, dal 1 marzo al 15 aprile 2015, dopo essere stato selezionato da un’apposita Commissione.
Il sacerdote augustano sta conducendo da alcuni anni una grossa battaglia contro i danni ambientali creati dagli stabilimenti del polo industriale siracusano.
Una volta al mese, durante le sue omelie, il sacerdote legge l’elenco delle persone decedute, segnalate dai familiari e dai cittadini comuni, ad oggi oltre 700, che avevano prima contratto malattie causate dall’inquinamento del petrolchimico siracusano.
Informato della vittoria del Premio, da parte del presidente della fondazione Giorgio Benvenuto, il sacerdote ha ringraziato tutti coloro che lo hanno votato.
“Ci tengo a sottolineare”- ha dichiarato - “che tale risultato non mira a un riconoscimento personale, ma a riportare all’attenzione nazionale il dramma di Augusta”.
  G.T.

Leggi tutto l'articolo