DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE: una scelta consapevole.

  L’attesa di un figlio è un evento bellissimo e ricco di emozioni.
E’ anche il momento di prendere coscienza sulle possibilità di donare il sangue cordonale con un’ informazione adeguata che vi orienti ad una scelta consapevole, in linea con le evidenze scientifiche e con la normativa vigente.
Ostetrica Deborah A.
  Che cos’è il sangue cordonale? Il sangue cordonale assomiglia molto a quello del midollo osseo, infatti è formato da cellule staminali multipotenti, ossia in grado di differenziarsi in globuli rossi,globuli bianchi e piastrine che sono gli elementi fondamentali che compongono il nostro sangue.
L’importanza di sensibilizzare i futuri genitori alla donazione del sangue cordonale sta nel fatto che circa il 40-50 % delle persone che necessitano di trapianto di midollo osseo non trovano un donatore compatibile in famiglia o nei Registri Dei Donatori e quindi il sangue del cordone ombelicale può essere una salvezza in questi casi.
In Italia la normativa prevede diversi tipi di donazione: -      Donazione altruistica o solidale che consiste nel donare il sangue cordonale di un neonato sano(appartenente ad una famiglia nella quale non ci siano malattie genetiche ereditarie o altre)che verrà messo a disposizione di tutti quelli che ne hanno bisogno.
La donazione è anonima; -      Donazione dedicata ad un  familiare malato del neonato sano,in questo caso il sangue cordonale verrà subito usato a scopo terapeutico in quanto il ricevente è già malato al momento della nascita del bambino; -      Donazione dedicata ad un familiare che potrebbe sviluppare potenziali malattie e in tal caso il sangue non viene utilizzato subito dopo la nascita ma viene conservato in banca; -      Donazione dedicata allo stesso neonato che nasce con una malattia in atto e necessità del trapianto.
Queste modalità di donazione sono previste nelle banche pubbliche italiane e pertanto sono a totale carico del Sistema Sanitario Nazionale.
Nelle banche pubbliche italiane non è concessa la donazione del sangue cordonale di un neonato sano per un eventuale uso autologo, cioè a scopo preventivo.
Questo è possibile solo nelle banche private (vedi in seguito) .
E’ importante precisare che la legge vieta la conservazione di porzioni di cordone ombelicale.
Come avviene la donazione? Sacca di raccolta La donazione è una procedura semplice  che consiste nel prelievo del sangue dal cordone ombelicale poco prima del secondamento ,ossia l’espulsione della placenta, quando il feto è già nato ed il cordone è [...]

Leggi tutto l'articolo