DRAGHI TIRA FUORI NUOVAMENTE IL BAZOOKA

Bce: da novembre nuovi acquisti di titoli di Stato per 20 miliardi al mese.
Crollano i tassi in tutta Europa.
Draghi: “Ora servono politiche espansive degli Stati”.
Il penultimo direttivo presieduto da Draghi ha varato un nuovo programma straordinario di stimoli nonostante l’opposizione dei governatori “falchi” e della consigliera esecutiva Lautenschlaeger.
Una parte dei soldi depositati dagli istituti presso l’Eurotower sarà esentata dal pagamento di interessi negativi, tagliati da 0,40 a -0,50%.
Il tasso sui Btp crolla a 0,77% Mario Draghi lascia in eredità a Christine Lagarde, che ne prenderà il posto a novembre, un pacchetto di stimoli molto corposo.
Compreso un “bazooka” ricaricato.
Ma nel frattempo lancia un messaggio ai leader europei: la politica monetaria da sola è insufficiente per far ripartire l’inflazione e la crescita dell’Eurozona e “la politica fiscale dovrebbe diventare lo strumento principale per aumentare domanda” e avere “un ruolo molto più attivo”.
Tradotto: i gov...

Leggi tutto l'articolo