DRAMMA BRASILE, FATTO FUORI AI QUARTI DA UN'EROICA OLANDA

Il Brasile viene eliminato dall'Olanda, un intero paese cade nel dramma.
Dunga si è dimesso! Protagonista per i "verdeoro" nel bene e nel male Felipe Melo.
Sneijder da pallone d'oro trascina gli "orange" in semifinale. Nessuno dei 200 milioni di tifosi brasiliani si aspettava un' eliminazione cosi cocente.
Per tutti, i "verdeoro", erano i favoriti alla vittoria finale di questo mondiale.
E' stato un venerdi mattina duro per i brasiliani collegati con il Sudafrica davanti alle tv e ai megaschermi e dopo il fischio finale il paese sembra precipitato in un dramma collettivo. A contrario l'intera Olanda ha esultato come mai forse aveva fatto nella sua storia.
Un grande duo Robben-Sneihjder con un secondo tempo impeccabile ha rimontato il risultato e condotto gli orange alle semifinali.
L'interista si candida seriamente alla conquista del pallone d'oro 2010.
Primo tempo tutto di marca brasiliana con Robinho che segna già al 10' minuto su splendido assist di Felipe Melo che coglie impreparata la difesa olandese.
I "carioca" hanno la possibilità di raddoppiare soprattutto con Kakà e Maicon, ma è bravo il portiere Stekelenburg in entrambe le occasioni.  Nella ripresa la svolta arriva al 53' quando su un cross proveniente da destra Felipe Melo "anticipa" Julio Cesar e deposita la palla nella propria rete.
Qualche minuto dopo il centrocampista della Juve conclude la frittata facendosi espellere per un pestone a Robben.
Brasile in 10, l'Olanda ci crede e passa la 68' minuto.
Su calcio d'angolo spizzica la palla di testa Kyut (preziosissimo) e segna sempre di testa Sneijder.
La partita finisce li anche se il Brasile ci prova fino alla fine e l'Olanda sempre con Sneijder (superlativo) potrebbe dilagare segnando il 3-1.
A fine match iniziano i processi in casa Brasile e i maggiori imputatti sono Dunga (che ha rassegnato le dimmissioni) e Felipe Melo che conclude un'annata per lui disastrosa.
OLANDA-BRASILE 2-1 (10'Robinho (B) 53' aut.
Felipe Melo  68'Sneijder) OLANDA (4-2-3-1): Stekelenburg; Van der Wiel, Heitinga, Ooijer, Van Bronckhorst; Van Bommel, De Jong; Robben, Sneijder, Kuyt; Van Persie (85' Huntelaar).
A Disposizione: Vorm, Boschker, Boulahrouz, Braafheid, Schaars, De Zeeuw, Afellay, Van der Vaart, Babel, Elia.
All.
Van Marwijk.
BRASILE (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Juan, Bastos (62' Gilberto); Gilberto Silva, Felipe Melo; Dani Alves, Kakà, Robinho, Luis Fabiano (77' Nilmar).
A Disposizione: Gomes, Doni, Luisao, Thiago Silva, Josue, Kleberson, Julio Baptista, Grafite.
All.
Dunga.
ARBITRO: Nishimura [...]

Leggi tutto l'articolo