DUCATI, E' TEMPO DI CAMBIARE. PERCHE' NON TORNARE AL TRALICCIO DEL 2007?

L'arrivo di Audi.
L'addio di Rossi.
L'ingaggio di Dovizioso.
Per Ducati inizia una nuova "piccola" era in MotoGP.  Finisce il periodo fallimentare dei telai monoscocca in carbonio e alluminio mentre il telaio in alluminio perimetrale non ha mai ottenuto successi ne in pista ne tra i cuori degli appassionati.
Perchè non sfruttare il cambiamento per tornare al telaio a traliccio che ha regalato alla Ducati nel 2007 il primo e unico titolo iridato? Il traliccio sembra essere l'unica tipologia di telaio in grado di sfruttare i motori a V di 90° bolognesi e, più che altro, l'unico tipo di telaio in grado di accoglierli senza dar problemi di bilanciamento e distribuzione dei pesi.
Questo tipo di telaio è conosciuto sin nei minimi dettagli dai tecnici Ducati che lo hanno costruito, ricostruito e modificato innumerevoli volte sia in WSBK che in MotoGP.
Gli appassionati, dopo due deludenti anni con Rossi, sentono il bisogno di certezze tecniche e sportive, il ritorno di un traliccio evoluto e sviluppato, magari insieme a Dovizioso, potrebbe ridare vigore ad un popole che viene da due anni di sconfitte.

Leggi tutto l'articolo