Da Milano in linea Daniele Corrieri

di Daniele Corrieri Con gioia e riflessione ho visto le dichiarazioni del nostro Sindaco, che in un certo qual modo dava risposta a tutte le polemiche che ci trasciniamo da oltre due mesi.
Di certo dopo le parole bisogna passare ai fatti, considerando che i problemi sono tanti e non da poco.
Già tra due giorni si farà luce sul caso del presunto consigliere incompatibile oppure dell’ineleggibile, (sono due cose diverse) nel frattempo si fa quadratura sui conti con i debiti fuori bilancio dimenticati dalla vecchia amministrazione, pertanto sapremo tra dare e avere come siamo combinati, salvo ulteriori sorprese.
L’unico mio rammarico in questi mesi è l’assenza dei consiglieri di minoranza, sembrerebbe che nessuno gli abbia comunicato che sono stati eletti e che gli stessi siano in vacanza permanente, vale anche per quelli di maggioranza.
Probabilmente nei vari interventi sul suo giornale e altri media sarò stato tacciato per un qualcuno che l’avesse con l’attuale Sindaco e relativa amministrazione, posso assicurare a Lei, ai suoi lettori e a tutta l’amministrazione che ne sono pilotato, ne faccio politica, tantomeno voglio rompere le uova nel paniere, di certo a oggi di ciò che riportavo da semplice cittadino, che comunque era noto a tutti, si parla, si discute, si cerca di risolverlo.
Questo non vuol dire che me ne vanti, magari sono un attento cittadino che segnala qualcosa e dice la sua opinione, senza che la stessa amministrazione venga offesa, denigrata, o sottovalutata.
Per mia personale esperienza di vita , riterrei opportuno che l’amministrazione non colpevole del presente ma responsabile del futuro, sia più comunicativa con la cittadinanza e che la stessa senza timori o induci, decida, ma che comunque faccia partecipe le forze imprenditoriali e sociali dell’isola ai problemi attuali che non sono barzecole! Troverei questo modo un sistema politico innovativo, fermo restando che l’amministrazione ascolta i consigli di tutti ma che inderogabilmente l’amministrazione decida.
Ci mancherebbe! Quando una Famiglia è in crisi, quando la stessa ha problemi da risolvere non deve litigare a oltranza, in questo caso la famiglia và allo sfascio.
La famiglia deve dialogare, limare, agire, risolvere.
Il Comune di Lipari nel rispetto dei ruoli con i problemi attuali e ripeto non colpevole questa amministrazione serve l’aiuto di tutti e il coinvolgimento di tutti, lavorare in silenzio e aspettare il risultato, non è positivo seconda la mia opinione personale.
Cosi dice il nostro Sindaco.
Pertanto [...]

Leggi tutto l'articolo