Da Roma in linea Stefano Imbruglia

di Stefano Imbruglia L’ultimo mio intervento sul Notiziario - quello che faceva un  bilancio del primo anno delle amministrazioni dell’attuale sindaco - ha sollevato sul web qualche garbata critica da parte dei supporter dell’amministrazione.
L’ essenza della  disapprovazione   era: è facile criticare ma si dovrebbe esercitare una critica costruttiva avanzando  delle proposte.
 E’ probabile che la stessa obiezione  valga per i tanti cittadini che scrivono sui notiziari locali  per lamentarsi della pessima amministrazione.
Queste osservazioni denotano confusione dei ruoli.
Io, in quanto operatore della comunicazione, scrivo per un giornale on line, il Notiziario delle isole eolie, che come tutti i mezzi di informazione ha l’intento di dare notizie e , possibilmente, sviluppare discussioni e dal confronto delle idee aiutare i lettori  a farsi una propria opinione.
Come viene sempre evidenziato nei miei interventi sul Notiziario, scrivo da Roma; città dove vivo, lavoro e sono residente.
 Per  motivi evidenti non posso dare informazioni di prima mano  su quanto avviene alle Eolie.
Cerco, quindi, così come facevo con la precedente amministrazione,  di dare il mio contributo  esprimendo opinioni,  guardando quanto avviene sulle isole  con l’occhio distaccato di chi non vive i maneggi politici  locali.
Mentre il cittadino - che attraverso il voto ha delegato ad altri l’amministrazione del Comune - dopo aver tentato per via private di ottenere la soluzione del problema , scrive sui notiziari sperando che la pubblicità della richiesta possa servire ad ottenere lo scopo.
Dobbiamo aggiungere che le segnalazioni  che finora abbiamo letto, non sono piaceri privati che i “lamentosi cittadini”  reclamano, ma richieste legittime  che vanno a vantaggio di tutta la comunità.
I supporter del sindaco, invece di domandarsi se quello che viene  scritto  corrisponde o meno a verità  - e in caso di inesattezze, smentirle o controbatterle  -  sostengono che bisognerebbe  fare delle proposte.
Non  è chiaro cosa bisognerebbe proporre: bisognerebbe  indicare come si fa a far rispettare le leggi della Repubblica e la regolamentazione  che il comune stesso si è dato? Oppure  spiegare al sindaco come si inseriscono i dati nel sito del comune  per adeguarsi alla legge sulla trasparenza?  O piuttosto  suggerirgli come farsi dare i soldi della tassa di sbarco che le compagnie di navigazione, secondo la denuncia del vice sindaco, si trattengono oltre il dovuto? Tutti interventi di ordinaria [...]

Leggi tutto l'articolo