"Dalla protesta ambientalista allo sviluppo sostenibile", l'incontro promosso dal comitato spontaneo cittadino di San Salvo

Il 23 dicembre scorso presso il Centro Culturale 'Aldo Moro' di San Salvo si è svolto un dibattito dal titolo 'Dalla protesta ambientalista allo sviluppo sostenibile'.
L'incontro, organizzato dal comitato spontaneo di cittadini sorto ormai due anni fa, è stato animato da importanti esponenti dell'associazionismo...
locale.
Stefano Taglioli, attivista del WWF e membro della cooperativa Cogecstre che gestisce, tra le altre, la Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci, ha illustrato brevemente le lotte e la storia dell'ambientalismo vastese e delle città vicine.
Michele Celenza, presidente dell'associazione civica Porta Nuova Vasto, ha posto importanti interrogativi sulla legislazione vigente e sulla sua attuazione, soprattutto relativamente la qualità dell'aria e l'inquinamento delle emissioni industriali.
Da segnalare la presenza di Vittorio Ronzitti, direttore degli uffici dell'ARTA di San Salvo, che si è detto disponibile ad un confronto ampio e approfondito con la cittadinanza e l'amministrazione sulla tutela dell'ambiente e della salute nel territorio.
Ci rammarica l'assenza del sindaco Gabriele Marchesi, così come di un suo qualsivoglia rappresentante, impegnato in altri appuntamenti istituzionali.
La coincidenza ha impedito che avvenisse un confronto tra le istanze del comitato spontaneo di cittadini e l'amministrazione su tematiche che stanno a cuore a molti.
Gli Anni Novanta sono stati segnati a San Salvo dalla famosa 'nube tossica'.
Durante il dibattito sono stati posti vari interrogativi, oltre dieci anni dopo.
Qual è la situazione attuale? E' stato, e viene, fatto quanto possibile per evitare futuri episodi simili? Sono state, e vengono, rispettate tutte le prescrizioni di legge? Purtroppo in questa occasione non è stato possibile, per coincidenze varie, dibatterne con il primo interlocutore della cittadinanza a livello locale, cioè il sindaco.
Ma non dubitiamo che possano presto esserci altre occasioni per tornare sull'argomento, sperando nella gradita e sensibile presenza del primo cittadino.
Il Comitato spontaneo cittadino

Leggi tutto l'articolo