Dalle favelas...

Dai quartieri più poveri del Brasile, arriva la lampadina "fai da te", ecologica e gratis. L'idea arriva da Alfredo Moser, un umile meccanico, che rende possibile l'illuminazione di migliaia di favelas brasiliane spendendo pochi spicci.
Infatti tutto ciò che occorre è una bottiglia (noi la consigliamo di vetro), un tappo, dell'acqua ed un cucchiaio di candeggina.
Consigliamo una bottiglia di vetro anziché di plastica come l'originale invenzione, in quanto è più facile da ripulire ma sopratutto perché con il calore potrebbe disperdere sostanze nocive pericolose per l'uomo.
Per noi occidentali potrebbe essere utilizzata per illuminare un capanno, la cuccia del cane, il deposito degli attrezzi in campagna.
Ecco un illustrazione di una semplice applicazione. Il filmato, in calce, pubblicizza la campagna benefit della onlus creata per permettere agli abitanti delle favelas colombiane e ora anche brasiliane di avere luce nelle baracche con questo sistema, invece che pagando le bollette della luce durante le ore di sole.
Il sistema di Alfredo Moses è diventato famoso con il nome di “lampadina dei poveri“.
Di seguito vi linkiamo il video in lingua originale per un ancor più semplice apprendimento: https://www.youtube.com/watch?v=bhHKXxEN9Q0    

Leggi tutto l'articolo