Dam, il sangue in ebraico

 
DAM, il sangue in ebraico
Presentazione
Questa pagina è la continuazione dell'unica nota presente nello scritto "Sul sangue sconosciuto"(http://digilander.libero.it/VNereo/sul-sangue-sconosciuto.htm). Può essere compresa da tutti, anche da coloro che non conoscono la lingua ebraica. Anzi, è stata scritta proprio per loro. Perché questa lingua è in fondo la lingua del nostro passato di discendenti da "Adamo", che in ebraico significa "uomo", ma che a guardar bene si tratta di un collettivo che indica l'"umanità", tanto è vero che - esattamente come in italiano - non ha plurale. Per dire "uomini", in ebraico si adopera infatti  il plurale irregolare di "ish", "maschio", dunque "anashìm", in contrapposizione all'irregolare "naschìm", "donne", come se in italiano vi fossero "uomi" e "uome". Non formalizzatevi su queste cose, dato che l'umanità dei figli di Adamo, o del FIGLI DELL'UOMO ha molte meraviglie in sé, ben più peculiari di questa distinzione. Buona lettura.
 
Nereo Villa, Castel...

Leggi tutto l'articolo