Darfur: La Situazione Non Migliora

“Io sono estremamente contrariato della mancanza di progressi, su tutti i fronti, degli aiuti indirizzati alla situazione in Darfur”, così ha parlato il Segretario Generale dell’Onu Ban Ki Moon, nel rapporto del Consiglio di Sicurezza su UNAMID, forza di peacekeeping formata dai caschi blu e dai caschi verdi dell’Unione Africana in Sudan.
Le parti, il governo sudanese e i ribelli, appaiono determinati ad una soluzione militare, il processo politico è in stallo, i rinforzi alle forze di peacekeeping tardano ad arrivare e la popolazione è allo stremo.
Nei primi tre mesi dell’anno altre 60 mila persone sono state sfollate e vanno ad aggiungersi ai 2,5 milioni di profughi createsi in questi lunghi anni di crisi umanitaria, la maggior parte sono bambini con meno di 5 anni.
400 mila persone sono state uccise e continuano gli stupri nei villaggi da parte delle forze ribelli, anche sulle bambine.
Tutto è stato distrutto, c’è bisogno di aiuti umanitari, militari ed economici, la comunità internazionale non può più ignorare il fallimento delle politiche attuate finora nella regione e Ban ki Moon l’ha chiesto a gran voce.
Fonti: http://www.savedarfur.org/blog/entries/off_the_headlines_death_and_displacement_continues_in_darfur/

Leggi tutto l'articolo