Ddl sicurezza è legge.

Il Senato ha approvato oggi definitivamente il cosiddetto "ddl sicurezza", dopo che il governo ha ottenuto la fiducia sui vari maxi-emendamenti che lo compongono.
Il sì al disegno di legge, contestato dall'opposizione e criticato per alcuni aspetti anche dalle associazioni che si occupano di immigrazione e da esponenti cattolici, sono stati 157, i no 124, con 3 astenuti....
 Il provvedimento introduce il reato di immigrazione clandestina, esclude gli irregolari dai pubblici servizi, con l'eccezione di sanità e scuola, e prevede le ronde anticriminalità, care alla Lega Nord.
Soddisfatto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che sostiene che il provvedimento dia "allo Stato la possibilità di garantire molto meglio la sicurezza dei cittadini.
E' una legge che è stata voluta da tutto il governo in particolare dal presidente del Consiglio".
"Darà al governo la possibilità di garantire con misure più efficaci la sicurezza dei cittadini.
E' un buon segnale, una buona giornata", ha aggiunto Berlusconi parlando dall'Aquila.
Commentando la parte del provvedimento che riguarda i detenuti per mafia -- qui il ddl prevede, tra l'altro, che il carcere duro che attualmente dura quattro anni, sia prorogabile per altri quattro -- il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, ha parlato di "un giorno straordinario nella lotta alla mafia".
"Le profonde innovazioni approvate oggi con riferimento alla lotta alla criminalità organizzata consentono a magistrati e investigatori di dotarsi di strumenti straordinariamente efficaci, all'avanguardia fra le legislazioni mondiali in materia", ha detto Alfano.
FRANCESCHINI: ACCRESCE INSICUREZZA Dure invece le critiche che provengono dall'opposizione sul ddl nel suo complesso, con il segretario del Pd, Dario Franceschini, che parla di un provvedimento che "accresce l'insicurezza: nessuna risorsa in più è destinata alle forze di polizia (...) mentre passano provvedimenti sbagliati, inutili e dannosi", come si legge in una nota.
"Il reato di clandestinità rischia di ingolfare il lavoro dei magistrati e di riempire le carceri senza essere un concreto intralcio alla criminalità che controlla e sfrutta l'immigrazione clandestina.
In più (...) fa gravare sull'Italia l'ombra della xenofobia", ha aggiunto Franceschini.
 "Oggi il Senato ha scritto una delle pagine più brutte di questa legislatura.
Con ben tre fiducie, è passato il pacchetto sicurezza, un provvedimento moralmente inaccettabile e lesivo della dignità umana", ha commentato Giuliana Carlino, capogruppo dell'Italia dei [...]

Leggi tutto l'articolo