De Santis: 'Non credo che i brani disturberanno il governo'

Stasera saranno ospiti della prima serata del festival di Sanremo Andrea Bocelli, che duetterà con il figlio Matteo e con Claudio Baglioni.
Arriverà all’Ariston anche Giorgia, anche lei per un duetto con il direttore artistico.
Pierfrancesco Favino, che torna dopo il successo dello scorso anno, sarà protagonista di una performance con Virginia Raffaele.
Claudio Santamaria sarà il quarto componente del Quartetto Cetra con Baglioni, Bisio, Raffaele.
Oltre ai 12 cantanti in gara, domani saliranno sul palco dell’Ariston come ospiti, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Riccardo Cocciante.
Michelle Hunziker, dopo l’esperienza di un anno fa, torna a Sanremo per uno sketch con Claudio Bisio.
Ci sarà anche il Premio alla Carriera a Pino Daniele.
“Non mi sento nelle condizioni di fare delle previsioni sullo share della prima serata del festival.
Ci aspettiamo un risultato considerevole e se lo aspettano gli inserzionisti.
Ce lo aspettiamo e speriamo.
Per il resto fatemi fare degli scongiuri.
Vediamo domani”, ha detto la direttrice di Rai1 Teresa De Santis sulle aspettative per la prima serata.
Bocca cucita anche per il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo: “Mai dato uno share”.
“Qualcuno pensa che alcuni testi delle canzoni potrebbero apparentemente essere di disturbo al gruppo dirigente che guida il Paese: non la vedo così.
Se chi governa dovesse trovarci aggressività o negatività, sbaglierebbe.
Ma non credo che ci sia questa mancanza di intelligenza”, sottolinea Teresa De Santis rispondendo a una domanda sui temi politici trattati in alcuni brani in gara, dalla violenza in famiglia al disagio giovanile.
Sulle presunte dimissioni di Claudio Baglioni da direttore artistico (come riportato da Dagospia), dopo le polemiche dei giorni scorsi, Teresa De santis ha detto: “E’ una notizia infondata, che smentisco”.
“Sanremo è un asset fondamentale per l’azienda e il confronto tra tutte le parti in questione è d’obbligo, ma la notizia è infondata” aggiunge.
“L’anno prossimo sarà la celebrazione del 70/o anno del festival di Sanremo.
Dovrà essere un’edizione corale, dentro ci dovrà essere un po’ di tutto e forse si dovrà avere forse un’idea in più”, ha detto la direttrice di Rai1.
Standing ovation in sala stampa all’Ariston, in apertura di conferenza stampa, in ricordo di Fabrizio Frizzi, che oggi avrebbe compiuto 61 anni.
Un lungo applauso ha reso omaggio al conduttore, scomparso il 26 marzo di un anno fa.
“L’unico dispiacere che ho avuto quando ha assunto la [...]