Deborah uccide papà violento: «Tutti sapevano, nessuno è mai intervenuto». Non coltellate ma un pugno all'orecchio

Era stato denunciato per maltrattamenti ma questo non era bastato a fermare l'inferno in famiglia fatto di minacce, insulte, violenze e botte, complice l'alcol: tutti sapevano, ma nessuno era mai intervenuto. Voleva difendere lei stessa e sua madre Deborah Sciacquatori, la 19enne fermata a Monterotondo (Roma) dopo aver ucciso suo padre Lorenzo, 41 anni: l'uomo, dopo l'ennesima lite, è stato colpito dalla figlia con un pugno all'orecchio ed è morto poco dopo l'arrivo in ospedale.
Come scrive Repubblica questa mattina, Deborah, studentessa del liceo artistico, è descritta da chi la conosce come una bravissima ragazza: «Le vogliamo tutti bene, è la ragazza più grava del mondo ma il padre le aveva spento il sorriso», le parole di un conoscente. E di quell’incubo, con il papà violento che picchiava sua madre, Deborah non aveva mai raccontato niente a nessuno: «Lo sapevamo tutti, tutto il quartiere, ma lei non ha mai detto una parola», ha detto un altro conoscente.
Ad uccidere Lorenzo Sc...

Leggi tutto l'articolo