Denaro dello Stato devoluto altrove.

Secondo la legge 24 febbraio 2009, n.12 vengono assegnati euro: Art.01: 45.000.000 Art.1: 10.273.400 Art.2: 2.500.000+613.905+13.596.012+124.310+247.560+880.483+6.546.081+236.335=22.494.686 Art.3: 242.368.418+192.102.649+7.849.728+97.540.539+17.918.470+590.816+241.177+5.573.720+9.905.126+254.448+135.913+732.720+1.223.397+8.736.930+16.369.062+77.839.084+32.738.183+1.200.000+100.000+3.445.285+703.58+4.550+32.430+703.856+4.822.102+1.536.862+533.218+815.386+185.146+429.655+216.500+257.419+367.307+200.000=727.040.454 Art.4: 1000.000 per un totale di circa 810 milioni di euro nel 2009, in piena crisi occupazionale! Indici delle leggi Legge 24 febbraio 2009, n.
12 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n.
209, recante proroga della partecipazione italiana a missioni internazionali"   pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.
47 del 26 febbraio 2009 Legge di conversione Testo del decreto-legge coordinato con la legge di conversione Legge di conversione Art.
1.
1.
Il decreto-legge 30 dicembre 2008, n.
209, recante proroga della partecipazione italiana a missioni internazionali, è convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.
2.
La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Testo del decreto-legge coordinato con la legge di conversione pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
47 del 26 febbraio 2009 (*) Le modifiche apportate dalla legge di conversione sono stampate con caratteri corsivi CAPO I Interventi a sostegno dei processi di pace Art.
01.
Interventi di cooperazione allo sviluppo 1.
Per la realizzazione delle attivita' e delle iniziative di cooperazione in Afghanistan, Iraq, Libano, Sudan e Somalia, volte ad assicurare il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione e dei rifugiati nei Paesi limitrofi nonche' il sostegno alla ricostruzione civile, e' autorizzata, fino al 30 giugno 2009, la spesa di euro 45.000.000 ad integrazione degli stanziamenti di cui alla legge 26 febbraio 1987, n.
49, come determinati nella Tabella C allegata alla legge 22 dicembre 2008, n.
203.
Le somme di cui al presente comma non impegnate nell'esercizio di competenza possono essere impegnate nell'esercizio successivo.
2.
Per le finalita' e nei limiti temporali di cui al presente articolo e all'articolo 2, il Ministero degli affari esteri e' autorizzato, nei casi di necessita' e urgenza, a ricorrere ad acquisti e lavori da eseguire in economia, anche in deroga alle disposizioni di contabilita' [...]

Leggi tutto l'articolo