Dequalificazione e astensione da

IL LAVORATORE CHE SI ASTIENE DALLA PRESTAZIONE LAVORATIVA PER REAZIONE AD UNA DEQUALIFICAZIONE HA DIRITTO ALLA RETRIBUZIONE E AL RISARCIMENTO DEL DANNO – Se si è comportato secondo buona fede (Tribunale Civile di Palermo, Sezione Lavoro, sentenza  del 13 ottobre 2004, Giudice dott.
Martino).
            Il giornalista Enzo B., dipendente dalla S.p.A.
Giornale di Sicilia Editoriale Poligrafica con qualifica di capo servizio, dopo essere stato preposto, per cinque anni, alla redazione di Messina, provvedendo alla realizzazione di sei pagine quotidiane di informazione locale e coordinando il lavoro di tre redattori e circa 50 collaboratori e svolgendo  anche attività di articolista, è stato trasferito a Palermo, nella redazione centrale, dove è stato destinato alla preparazione delle pagine della c.d.
“cronaca in classe” ove venivano pubblicati temi di studenti su argomenti di attualità.
Dopo avere promosso, inutilmente, un procedimento di urgenza davanti al Pretore di Palermo, egli ha co...

Leggi tutto l'articolo