Descrizione di un attimo..

 Art digital *** Sei la tempesta che mi sento dentroquando mi sfiori con lo sguardo.La prima volta che ti ho visto ero in mezzo al nulla,anonima,rabbuiata e turbata da mille voci,intenta a leggere nel caos  Silicon Jungle di Baluja,alzo lo sguardo indispettita per il vocioe poi come se niente fosse spuntida non so quale buco del mondo, rimasi ipnotizzata..Pochi metri di corridoio e fu l'inizio della mia tortura.Una luce flebile artificiale ti avvolgeva come un telo di seta.Non so quali fossero i tuoi pensieri ma eri concentrato nel vuoto,cogitabondo in una sorta delirio onnipotente..Spedito camminavi a falcate lunghe,l'asse di simmetria allineava il tuo portamento,eri fiero della tua falcata..Automaticamente la mia mente era già oltre,raggiungeva posti sterminati..Fu amore a vista..Fulminata da tale visione,il mio corpo vibrava a più non posso,le palpitazioni erano a mille e le gambe facevano la danza delle farfalle impazzite..non era lo stomaco in subbuglio ma una tempesta ...

Leggi tutto l'articolo