Di Maio: 'Diremo alla Francia che la Tav non serve'

Nel contratto di governo tra Movimento 5 Stelle e la Lega “c’è il blocco di un’opera che è inutile.
Andremo a parlare con la Francia e gli diremo che la Torino-Lione poteva valere trent’anni fa, ma non più oggi.
Non serve più”.
Lo ha detto il leader pentastellato, Luigi Di Maio, che a Ivrea ha dato inizio al tour per illustrare l’accordo di governo con il Carroccio.
Nel suo intervento a Ivrea, Di Maio ha definito quella contro la Tav “una battaglia storica, che molti anni fa ha dato inizio a tutto questo”.
Intanto sono migliaia le persone che si sono radunate in bassa Valle di Susa per partecipare al corteo No Tav da Rosta a Avigliana.
Fra i presenti ci sono alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle e consiglieri comunali pentastellati di Torino.
Ad aprire il corteo ci sono i sindaci di diversi paesi della valle.
‘Non esistono governi amici.
Nessuno si offenda“.
Lo ha detto Alberto Perino leader storico del Movimento No Tav parlando ad Avigliana al termine del corteo No Tav di oggi pomeriggio in bassa Val Susa.
“Ci possono essere governi meno ostili – ha aggiunto – che perseguono i nostri stessi obiettivi.
Ma i governi hanno dei vincoli che il movimento No Tav non ha.
Il movimento continua per la sua strada”.