Di Maio diventato ricco con i Bitcoin, ma si tratta di una bufala

“Strabiliante modo che ha aiutato Luigi a riprendersi dalla bancarotta”, “Luigi ispira tutti dopo aver rivelato questa opportunità allo show televisivo”, “Luigi Di Maio ha guadagnato 2,3 milioni di euro e secondo lui chiunque può fare lo stesso»”.
Questi i titoli di alcune notizie che sono apparse negli ultimi giorni su Facebook e postate da un gruppo di account che fanno riferimento a siti di fake news.
Gli articoli fanno riferimento a delle ipotetiche dichiarazioni di Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico del Governo Conte, rilasciate a un famoso programma della RAI in cui spiega come sia riuscito a guadagnare in poco tempo più di 2 milioni di euro grazie alle criptovalute.
Si tratta di dichiarazione completamente inventate in cui il nome del vicepresidente del consiglio viene preso solamente come pretesto per far sembrare tutto vero.
Luigi Di Maio non centra nulla con la truffa architettata da questi malviventi, anzi è vittima di un furto d’identità.
La truffa dei Bitcoin su Facebook Se sul vostro profilo Facebook avete letto un annuncio che riportava un titolo del tipo “Luigi Di Maio ha guadagnato 2,3 milioni di euro dopo il fallimento.
Secondo lui, chiunque può fare lo stesso.
L’opportunità di investimento da casa spiegata a Unomattina” sappiate che si tratta di una bufala.
Negli ultimi giorni su Facebook sono apparsi molti annunci pubblicizzati che riportano la notizia che Luigi Di Maio abbia guadagnato oltre 2,3 milioni di euro investendo nelle criptovalute e utilizzando una piattaforma per il trading online di cui non riporteremo il nome per non far cadere nell’inganno gli utenti.
Tutti gli annunci portano verso siti di informazione che negli ultimi anni sono diventati famosi per aver divulgato fake news e aver pubblicizzato delle truffe online.
La piattaforma per il trading delle criptovalute di cui si parla nell’articolo è famosa per ave fatto perdere centinaia di euro agli utenti tra commissioni e volatilità del mercato.
In tutto questo, Di Maio non centra nulla, è solamente vittima di un furto d’identità.
Negli ultimi mesi molti personaggi famosi sono stati presi di mira da truffe simili: calciatori, attori e conduttori televisivi.
Come difendersi dalle truffe online Per capire che si tratta di una truffa non ci vuole molto: quando il titolo di una notizia è creato appositamente per far cliccare un utente, in molti casi c’è sempre un qualcosa dietro.
Inoltre, in questo caso specifico il testo dell’articolo è pieno di errori [...]

Leggi tutto l'articolo