Diabete di tipo 2

Diabete di tipo 2 non controllato da Metformina: Colesevelam migliora i parametri glicemici e lipidici I farmaci sequestranti gli acidi biliari rappresentano una classe ben accettata di medicinali per abbassare il colesterolo.
Negli ultimi anni è emerso da alcuni studi clinici che questi farmaci potrebbero anche abbassare i livelli di glicemia nei pazienti con diabete mellito di tipo 2..
Ricercatori del Louisville Metabolic and Atherosclerosis Research Center, negli Stati Uniti, hanno coordinato uno studio clinico della durata di 26 settimane, nel periodo 2004-2006 in 54 siti negli Stati Uniti e in Messico per determinare gli effetti del Colesevelam ( Cholestagel ), un farmaco sequestrante gli acidi biliari, nei pazienti con un controllo inadeguato del diabete di tipo 2 ( emoglobina glicosilata: livello HbA1c: 7,5%-9,5% [ livello basale HbA1c: 8,1% ] ), in trattamento con Metformina ( Glucophage ) o con Metformina associata ad altri farmaci antidiabetici orali.
Un totale di 316 pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere trattamento con 3.75 g/giorno di Colesevelam ( n=159) o con placebo ( n=157 ).
Il parametro primario di efficacia era rappresentato dal cambiamento medio, corretto per il placebo, dei livelli di HbA1c dal basale alla 26.a settimana.
Colesevelam ha abbassato il livello medio di HbA1c, rispetto al placebo, alla 26.a settimana ( -0,54%; P < 0,001 ).
Risultati simili sono stati osservati nella coorte trattata in monoterapia con Metformina ( -0,47%; P = 0,002 ) e nella coorte sottoposta a terapia combinata ( -0.62%; P = 0,001 ).
Inoltre, Colesevelam ha diminuito in modo significativo i livelli di glicemia a digiuno ( -13,9 mg/dL P = 0,01), i livelli di fruttosamina ( -23,2 micromol/L; P < 0,001 ), il colesterolo totale ( -7,2%; P < 0,001 ), il colesterolo LDL ( -15,9%; P < 0,001 ), l’apolipoproteina B ( -7,9%; P < 0,001 ), il colesterolo non-HDL ( -10,3%; P < 0,001 ), la proteina C-reattiva ( -14,4%; P = 0,02 ), e ha migliorato altre misure di risposta glicemica, come i rapporti trigliceridi / colesterolo HDL, colesterolo LDL / colesterolo HDL, colesterolo non-HDL / colesterolo HDL e i rapporti apolipoproteina B /apolipoproteina A-I ( P < 0,003 per tutti ).
I livelli di trigliceridi, colesterolo HDL e apolipoproteina A-I non sono aumentati in modo significativo.
In conclusione, la terapia con Colesevelam è in grado di migliorare i parametri glicemici e lipidici nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 non adeguatamente controllati con una terapia a base di Metformina.

Leggi tutto l'articolo