Diario 84

IL MONDO VISTO DA DENTRO Giorno 84 - The election day  Sereno pioggioso  Ho pensato a quelli che sono morti per questa Repubblica.
A quelli che hanno permesso a noi di averlo, questo benedetto diritto al voto.
Ho pensato a mio padre che ci credeva davvero.
E alla fine ci sono andato anch'io.
Turandomi il naso, ho messo le schede nelle urne.
Un mio amico mi ha detto che non conta il sacrificio dei tanti che ci hanno permesso di votare, ma quanti di loro sarebbero ancora disposti a farlo, quel sacrificio, se ne avessero adesso l'occasione.
E' vero, però chissà dove sarebbe l'umanità adesso, se tutti quelli che, nella storia, hanno dato la loro vita per un ideale non lo avessero fatto se si fossero basati, come noi adesso, sulla classe politica del loro tempo.
ore 16,00 - I primi exit poll: sostanziale pareggio tra i due blocchi, quindi, come minimo, nessuna vittoria netta; testa a testa tra PdL e PD per il posto di partito di maggioranza relativa; vittoria della Lega; aumento dell'astenzione; sconfitta della sinistra arcobaleno.
Vediamo come va a finire.
ore 18.20 - Ultime proiezioni: vince Silvio (leggi Umberto); in parlamento ci saranno solo 5 partiti (nell'ordine: PdL, PD, Lega, IdV, UdC); la sinistra sinistra (!) e la destra destra spariscono; torneranno al governo Bondi, La Russa e Borghezio.
Se finisce così...
ore 23.30 - Vittoria confermata per quelli.
Alla camera stanno 46,6 per S.B.
contro 37,8 per V.V.
Al senato 47,2 per S.B.
contro 38,1 per V.V.
Percentuali che significano circa 2 milioni e 800mila voti in più per il centrodestra, sia alla camera che al senato.
A questo punto si prospettano due soluzioni: 1- espatriare in Spagna (o Germania); 2- fregarsene e mandare tutto a fare in c., che tanto perndersela non serve a niente.
Visto che abitiamo in un paese di egoisti che non riescono a vedere più in là del proprio portafogli, vorrà dire che mi adeguerò.
Da ora in poi guarderò anch'io solo al mio giardino.
Intanto il futuro presidente del consiglio dichiara (tanto per far capire l'antifona): "il conflitto d'interessi è una storia che interessa soltanto il 2 per cento degli italiani.
Non esiste", con buona pace della cd democrazia...
Adios.

Leggi tutto l'articolo