Dick Dale

Nato da padre libanese e madre polacca, sin da piccolo si interessò alla musica, imparando a suonare prima la batteria, poi l'ukulele, la tromba e finalmente la chitarra.
Una tra le sue prime influenze musicali fu lo zio, suonatore di oud e compositore di musiche esotiche, tra cui la danza del ventre.
Molti dei suoi primi pezzi mostrano infatti forti influenze mediorientali; Dale è spesso definito come "il primo chitarrista a inserire suoni esotici nelle canzoni".
Lo stesso Dale era un surfista esperto e voleva che la sua musica ricreasse i suoni e le sensazioni che sentiva quando surfava.
Così, se da un lato Dale è noto per aver introdotto l'uso del riverbero della chitarra, che dona a questa un suono "bagnato", ormai cliché della musica surf, il marchio di fabbrica di Dick Dale era l'utilizzo di note alte in successione veloce.
Con la sua band di supporto, i Del-Tones (basso: Ron Eglit, batteria: Ron Fish e chitarra: Carl Verhein), le performances di Dale divennero delle colossali attrazioni locali.
Nel 1961 la canzone "Let's Go Trippin'" è considerata generalmente il primo pezzo surf rock.
Fu seguita da altre canzoni pubblicate localmente, fra cui "Jungle Fever" e "Surf Beat" sulla propria etichetta "Deltone".
Il suo primo album completo fu "Surfers' Choice" nel 1962.
L'album fu ripreso dalla Capitol Records e distribuito a livello nazionale, e Dale cominciò ad apparire al "Ed Sullivan Show" e su pellicola.
Il suo secondo album prese il nome dal suo soprannome da palco: "King of the Surf guitar" (ovvero "Re della chitarra Surf").
Anche se il surf rock divenne popolare in breve tempo a livello nazionale negli Stati Uniti, l'"invasione britannica" iniziò a conquistare le classifiche americane nel 1964.
E, sebbene continuasse ad esibirsi dal vivo, Dale fu bloccato dal cancro rettale.
Ciononostante, guarì e si appartò dalla musica per un certo periodo.
Nel 1979 perse quasi una gamba a seguito di un incidente mentre stava nuotando; un'infezione dovuta all'inquinamento fece peggiorare gravemente la leggera ferita.
Come conseguenza, Dale divenne un ambientalista attivo e poco dopo ricominciò a calcare il palco.
Registrò un nuovo album nel 1986 ed ebbe una nomination per un Grammy, e l'uso di "Misirlou" nel film Pulp Fiction di Quentin Tarantino gli permise di conquistarsi un pubblico affezionato.
Da quel momento ha pubblicato vari nuovi album e continua ad esibirsi in tutto il mondo.
Nel 1993 ha registrato un assolo con una band indie del Sud della California, "The Pagodas" (David Lane & John Purcell), che è stato [...]

Leggi tutto l'articolo