Dieta: basta con l'effetto yo-yo

Perdere peso in modo armonioso e soprattutto mantenere il peso forma, senza cadere nel circolo vizioso dell'effetto yo-yo, cioè della rapida ripresa dei chili  persi.
Basta una dista efficace e "sostenibile" e non troppo rigida: un programma che insegni a mangiare meglio e conservare nel tempo i risultati.
Basta con gli up &down sulla bilancia.
L'oscillazione di peso e il frustrante "effetto yo-yo" spesso hanno la loro origine nel desiderio di dimagrire molto e molto in fretta.
La ripresa del peso, infatti, secondo gli esperti, è la prima conseguenza delle diete rigide e fortemente ipocaloriche.
Inoltre stare a dieta troppo a lungo  e poi riprendere peso cambia il corpo in peggio, non solo fuori...Una dieta sbilanciata fa perdere, oltre che massa grassa, anche massa magra, quindi tessuto muscolare.
I cibi giusti per bruciare di più È fondamentale la giusta quota di proteine  per due motivi.
Prima di tutto perché la digestione delle proteine richiede da parte dell'organismo un dispendio  energetico superiore  a quello necessario  per scindere e assimilare i grassi.
Inoltre le proteine sono indispensabili per rinnovare i tessuti, fra cui i muscoli.
La dieta deve comprendere  carne e pesci magri,  uova, latte e latticini  poco grassi e fonti di proteine vegetali come la soia e i legumi.
Bisogna invece evitare gli eccessi di carboidrati,  limitando gli zuccheri semplici  e preferendo gli amidi  e i cereali integrali.
Da ridurre i condimenti grassi.
Piccole golosità Poiché nell'effetto yo-yo anche l'aspetto psicologico ha la sua importanza per prevenire le trasgressioni alimentari , il programma dimagrante deve prevedere, anche se in porzioni limitate,  gli alimenti preferiti come il pane, la pasta e perfino qulache sporadica piccola golosità, come un piccolo dolce o un pezzetto di cioccolato.
Prima di sottoporsi ad un regime dietetico limitato occorre consultare il medico che saprà indicare modi e quantità adeguate alle proprie necessità.

Leggi tutto l'articolo