Diletta Leotta, dalle stelle di Sky alle stalle del Contadino

Pantaloni superslim, gonne inguinali, scollature mozzafiato, bikini striminziti.
Sempre.
Anche quando la foto vorrebbe essere innocente, scattata in famiglia tra i bambini e i cani.
Eccola Diletta Leotta, la Ferragni del piccolo schermo, la Khardashian extrasmall.
Ventisette anni, catanese di origini, romana di adozione.
Gambe e décolleté sempre in primo piano che significano 3 milioni di follower su Instagram, 200 mila cuoricini per ogni foto, 2000 commenti di innamorati persi che pendono dalle sue pose tutt’altro che spontanee.
Laureata in Giurisprudenza non è giornalista, più che una conduttrice ricorda la soubrette.
Diletta è una macchina da guerra.
Anche se poi le guerre le perde.
Ex meteorina di Sky Meteo 24, una carriera in discesa.
Poi il programma sulla Serie B e Goal deejay a Sky Sport.
Un’apparizione come ospite al Festival di Sanremo, ancora inspiegabile per molti, ma la motivazione che ha spinto Carlo Conti (o chi per lui) a invitarla fu lo scandalo delle sue foto a luci r...

Leggi tutto l'articolo