Dillinger è morto, recensione di Biagio Giordano

Dillinger é morto, di Marco Ferreri, con Michel Piccoli, Anita Pallenberg, Annie Girardot, Gino lavagetto, Carlo Petrillo, Carole Andrè, Italia, 1968, durata 95 minuti, genere drammatico.
 Un ingeniere (Michel Piccoli), di mezza età, torna come al solito a casa, ma appare stranamente attivo quella sera: proietta vecchi filmini che vede distrattamente a spezzoni, perde tempo fissando ossessivamente lo sguardo su oggetti simbolici che  richiamano qualcosa dal suo inconscio, prepara la cena come da manuale scritto ricercando silenziosamente la perfezione, trova una vecchia pistola, la smonta, la pulisce accuratamente insieme alle pallottole, la rimonta e la dipinge di rosso a pallini bianchi, coinvolge la cameriera (Girardot) in alcuni suoi desideri erotici, si rappresenta per divertimento il proprio suicidio, dopodichè sale le scale, entra nella camera da letto, copre il volto della moglie dormiente (Pallenberg) con due cuscini e spara tre colpi sulla sua testa.
Impassibile, prepara la v...

Leggi tutto l'articolo