Dirottato a Cipro volo EgyptAir, 8 ostaggi Rilasciato l'italiano che si trovava a bordo

L'egiziano Seif Eldin Mustafa ha dirottato un Airbus EgyptAir in volo da Alessandria d'Egitto a Il Cairo, chiedendo prima di andare ad Istanbul e, dopo il rifiuto del pilota, atterrando a Cipro.
Ha fatto scendere quasi tutte le persone a bordo, tra cui anche l'italiano Andrea Bianchetti, trattenendo 3 passeggeri, il pilota, il co-pilota e 3 membri dell'equipaggio.
Non si tratta di un terrorista, avrebbe agito per motivi personali.
Non ci sono esplosivi a bordo - La Farnesina ha confermato che a bordo dell'Airbus 320 c'era un cittadino italiano e che è tra i rilasciati.
Il ministero dell'Aviazione civile egiziano ha comunicato che gli altri stranieri presenti sul volo erano 4 olandesi, 8 americani, 2 belgi, 4 britannici, un francese e un siriano.
Quindici i membri dell'equipaggio.
Fonti della sicurezza egiziana hanno poi smentito che sull'aereo EgyptAir ci fossero esplosivi.
Mai entrato nella cabina di pilotaggio - Il dirottatore non è mai entrato nella cabina di pilotaggio del velivolo.
Lo ha detto alla Cnn il vice presidente della compagnia aerea, senza però specificare la dinamica esatta del dirottamento.
Dirottatore ha chiesto dell'ex moglie - "Il dirottatore era seduto al posto 38 K", ha riferito l'agenzia ufficiale egiziana Mena.
L'uomo ha detto di avere una cintura esplosiva (non si sa se sia vera o meno) e ha chiesto asilo politico a Cipro.
Vorrebbe incontrare la sua ex moglie, Marina Parashkou, cipriota madre di 5 figli.
Testimoni hanno raccontato che il sequestratore ha lanciato una lettera sulla pista dell'aeroporto, scritta in arabo, chiedendo che fosse consegnata alla donna.
L'ex moglie starebbe partecipando ai negoziati.
Mustafa avrebbe chiesto anche il rilascio delle detenute dalle carceri egiziane.
Funzionario egiziano: "Non è un terrorista, è un idiota" - Il presidente cipriota Nicos Anastasiades ha detto che il dirottamento dell'aereo dell'Egypt Air non è legato al "terrorismo".
E un funzionario del ministero degli Esteri egiziano ha ribadito: "Non è un terrorista, ma un idiota".
La testimonianza di un passeggero - "Siamo saliti sull'aereo e siamo rimasti sorpresi quando i membri dell'equipaggio hanno cominciato a prenderci tutti i passaporti, che è inconsueto per un volo interno", ha raccontato un passeggero, Ibrahim Samaha.
"Dopo un po' ci siamo resi conto che stavamo salendo di altitudine.
A quel punto sapevano che ci stavamo dirigendo verso Cipro.
All'inizio l'equipaggio ci ha detto che c'era un problema con l'aereo, solo più tardi abbiamo appreso che l'aereo era stato dirottato", ha aggiunto.

Leggi tutto l'articolo