Disconnect: a Brindisi gli alunni dell'Alberghiero riflettono su cyber-bullismo, cyber-sex minorile e solitudini esistenziali

Interessante incontro in una scuola di Brindisi sui temi del cyber-bullismo, cyber-sex minorile e solitudini esistenziali.
Gli alunni dell'Istituto alberghiero “Sandro Pertini” ne hanno discusso con la visione del film Disconnect (H.
Alex Rubin, 115’.
Nella Foto) con Andrea Riseborough e Alexander Skarsgård.
«La vita di persone comuni, sconosciute tra loro, alla ricerca di un contatto umano.
Vicini di casa e colleghi incrociano le proprie storie: un legale passa tutta la vita con il telefono cellulare acceso e non trova tempo da dedicare alla moglie e ai figli.
Una coppia si collega ai siti internet per evadere dal matrimonio ormai finito.
Un ex poliziotto vedovo si scontra con il figlio, che pratica bullismo in rete ai danni di un compagno.
Una giornalista vuol fare carriera con l’utilizzo di un ragazzo che si esibisce su siti per adulti.
Tutti personaggi accomunati fra loro da una relazione bilaterale: si ritroveranno a fare i conti con una realtà, quella di internet.» Il film è stato scelto da Gabriella Gravili, che ha motivato ed introdotto gli alunni a ciò che può avvenire se si utilizza la rete in modo sconsiderato o superficiale.
Alla fine della proiezione, gli alunni hanno posto domande pertinenti e hanno focalizzato alcuni punti rilevanti: è la famiglia il nucleo al quale rivolgersi quando una situazione pericolosa coinvolge l'adolescente, che da solo deve affrontare i problemi, se è assente la comunicazione con i genitori.
E costoro possono insospettirsi già, se e quando riscontrano l'assenza di una rete di amicizie, oppure se notano difficoltà a relazionarsi con il mondo che circonda i propri figli.
  Incontro promosso dalla professoressa Anna Consales che - da più di un anno - porta avanti un progetto di studio alternativo.
Sito www.alberghierobrindisi.it

Leggi tutto l'articolo