Discoteca, controlli impianto aerazione

(ANSA) – CORINALDO (ANCONA), 8 GEN – Secondo sopralluogo alla discoteca ‘Lanterna Azzurra’ di Corinaldo a un mese esatto dalla tragedia che ha causato la morte di cinque ragazzi e di una mamma, schiacciati nella calca dopo il fuggi fuggi scatenato probabilmente da spruzzi di sostanza urticante mentre i presenti attendevano il dj set di Sfera Ebbasta.
Il pm Valentina Bavai, insieme ai Carabinieri del Ris e ai tecnici dell’Arpam sono tornati nel luogo della strage dell’Immacolata.
Lo scopo era approfondire alcuni aspetti relativi all’impianto di aerazione, alle sostanze presenti, ai dispositivi e alle uscite di sicurezza.
Sul posto erano presenti anche i legali delle famiglie delle vittime.
L’11 gennaio ci sarà un altro sopralluogo nel locale: verrà smontata anche parte del controsoffitto per cercare di completare il quadro degli aspetti tecnici e passare all’esame delle presenze effettive di quella sera tra il 7 e l’8 dicembre scorsi tramite i video acquisiti e le ricostruzioni in 3D.