Docenti

Da "OrizzonteScuola" Docenti filmati e derisi su Whatsapp, 22 alunni sospesi.
Genitori invocano diritto alla privacy per i figli di redazione Ventidue studenti di una scuola media del torinese sono stati sospesi (alcuni per un giorno, la maggior parte per alcune ore).
I ragazzini hanno filmato alcuni professori durante le lezioni, scambiandosi poi i video e commenti ironici su whatsapp.
 A far scoppiare il caso, che risale a metà ottobre, è stato uno dei docenti che, accortosi di alcuni studenti che lo deridevano, ha sequestrato lo smartphone che avevano tra le mani.
Dal controllo di questo e altri telefonini sono emersi vari filmati e immagini corredate da commenti canzonatori dei ragazzi.
Sembra fosse una loro abitudine: con i cellulari filmato gli insegnanti durante le lezioni, poi facevano circolare il video su WhatsApp e, in alcuni casi, condividevano su Instagramm le foto scattate in aula.
Le forze dell'ordine non hanno ricevuto alcuna denuncia, ma dei 22 alunni, per la maggior parte ragazzi, tutti di età compresa tra gli 11 e i 15 anni, 8 sono stati sospesi per un giorno dalla dirigente.
Gli altri 14 allontanamenti dalla classe nell'imminenza del fatto e poi obbligati a frequentare corsi sui comportamenti corretti da tenere in classe.
Una punizione severa, ha detto la dirigente, ma la scuola ha voluto dare un segnale importante.
I genitori sono intervenuti sulla faccenda invocando il diritto alla privacy dei loro figli.
Commenta

Leggi tutto l'articolo